AGENZIA DI INFORMAZIONE DELLE ARTI

twitter bwlinkedin bwgoogle bwfacebook bw

Scanavino. Opere 1968-1986

Venerdì, 08 Aprile 2016

n. 3021

Tra le numerose proposte che Milano offre accanto al Miart, si possono trovare mostre di primo piano, come, ad esempio, quella di Emilio Scanavino organizzata e realizzata, in collaborazione con l’Archivio Scanavino, dalla Galleria DepArt, che la ospita nei nuovi spazi della propria sede da oggi e fino al 1 giugno. “Scanavino. Opere 1968-1986”, che rientra nel palinsesto degli “eventi in città”, è corredata da un catalogo bilingue, italiano e inglese, su cui è pubblicato un testo critico di Claudio Cerritelli. Essa presenta 25 opere che ripercorrono gli anni creativi del Maestro dal 1968 al 1986, tra cui vi è anche l’opera “Nascosto 1”, una rarissima tela del ’68 che viene ripresentata al pubblico dopo essere rimasta celata allo sguardo dei più per decenni e che, invece, rappresenta un esempio della produzione degli anni più sperimentali di Scanavino. Nel periodo considerato è messo in luce in modo particolare un aspetto importante, che suggerisce una nuova chiave di lettura dell’opera dell’artista, legata alla natura dello spazio. Il vuoto inteso come campo infinito è reso tale ed esaltato dalla presenza di una geometria, una struttura sospesa nella purezza della monocromia del colore, in cui si annida l’espressione del linguaggio. In questa occasione…

Christo and Jeanne-Claude. Water Projects

Mercoledì, 06 Aprile 2016

n. 3020

Da domani, 7 aprile e fino al 18 settembre, il Museo di Santa Giulia di Brescia ospita la mostra “Christo and Jeanne-Claude. Water Projects” composta da oltre 150 tra studi, disegni, collages, modelli e fotografie provenienti da diverse collezioni sia italiane sia internazionali. Questa esposizione è curata da Germano Celant in collaborazione con Christo e la CVJ Corporation e presenta per la prima volta l’insieme dei progetti monumentali legati all’elemento acqua dal 1968 al 2016, che gli artisti hanno realizzato o sono ancora in progress e in via di realizzazione. Si tratta di progetti che sono inseriti nella Cronologia, costituita da opere originali, modelli in scala, fotografie e documenti d’epoca, che introducono gli interventi ambientali di grandi dimensioni, ideati e realizzati dai primi anni Sessanta e ai quali Christo, anche dopo la scomparsa di Jeanne-Claude avvenuta nel 2009, continua a lavorare. Da Wall of Oil Barrels - The Iron Curtain, Rue Visconti, Paris, 1961-1962 a Wrapped Reichstag, Berlin, 1971-1995, da Wrapped Monuments, Milano, 1970, a Wrapped Trees, Fondation Beyeler, e Berower Park, Riehen, Switzerland, 1997-1998, da Valley Curtain, Rifle, Colorado, 1970-1972, a The Gates, Central Park, New York City, 1979-2005, sono rappresentati più di cinquant’anni di lavoro e oltre trenta…

Helmut Newton. Fotografie

Lunedì, 04 Aprile 2016

n. 3019

Oltre 200 immagini di Helmut Newton, uno dei fotografi più importanti e celebrati del Novecento, compongono la mostra “Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes”, allestita nella Casa dei Tre Oci di Venezia dal 6 aprile al 7 agosto, confermando così il proprio ruolo nel panorama della cultura artistica e della fotografia in particolare, con i propri spazi esclusivamente dedicati alla fotografia. La mostra nasce per volontà di June Newton, vedova del grande fotografo, da un progetto del 2011 di Fondazione di Venezia in collaborazione con Civita Tre Venezie e Helmut Newton Foundation ed è curata da Matthias Harder e Denis Curti. La rassegna raccoglie le immagini di White Women, Sleepless Nights e Big Nudes, i primi tre libri di Newton pubblicati alla fine degli anni ‘70, gli unici curati dallo stesso Newton. Nel selezionare le fotografie, Newton mette in sequenza, l’uno accanto all’altro, gli scatti compiuti per committenza con quelli realizzati liberamente per se stesso, costruendo una narrazione in cui la ricerca dello stile, la scoperta del gesto elegante sottendono l’esistenza di una realtà ulteriore, di una vicenda che sta allo spettatore interpretare. In White Women, pubblicato nel 1976, Newton sceglie 81 immagini (42 a…

Pietro Ruffo. Breve storia del resto del mondo

Venerdì, 01 Aprile 2016

n. 3018

Un’ampia personale di Pietro Ruffo (Roma, 1978), a cura di Laura Barreca, è ospitata nella sede della Fondazione Puglisi Cosentino a Catania, dal 3 aprile al 10 luglio. Essa è organizzata da questa stessa Fondazione in collaborazione con la Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, il cui Presidente, Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele così si esprime a questo proposito: “La mostra, allestita in uno dei più affascinanti spazi museali in Sicilia, propone uno spaccato della realtà storica contemporanea, attraverso gli occhi e la sensibilità di un artista dalla spiccata personalità” e aggiunge: “La forza di Ruffo consiste nell’utilizzare tutti gli elementi base propri della sua formazione di architetto – il progetto, la carta, il disegno – per dar voce, con opere anche tridimensionali, ai grandi temi della storia universale, come la libertà e la dignità dell’essere umano costantemente minacciate dalle insidie del mondo di oggi”. Questa mostra riunisce una interessante sequenza di opere di grandi dimensioni realizzate dall’artista romano dal 2005 ai giorni nostri. Essa va a comporre una sorta di viaggio visivo sul concetto universale di libertà o dei principi liberali nella storia politica dei continenti, attraverso i temi della colonizzazione, delle divisioni culturali, sociali, religiose da cui…

DESIGN Behind DESIGN

Mercoledì, 30 Marzo 2016

n. 3017

Al Museo Diocesano di Milano, dal 2 aprile al 12 settembre, è allestita la mostra DESIGN Behind DESIGN, curata da Marco Romanelli, Carlo Capponi, Natale Benazzi, Laura Lazzaroni, Andrea Sarto, organizzata dall’Arcidiocesi di Milano per volontà dell’Arcivescovo, cardinale Angelo Scola. Con 99 tra opere d’arte, fotografie, oggetti di arredo, progetti di architettura, composizioni musicali, la mostra racconta la produzione artistica che si è confrontata, dal secondo dopoguerra ad oggi, con il campo del sacro. Il percorso è segnato dalle opere dei più importanti Maestri dell’arte contemporanea, tra architetti, designer e artisti che hanno pensato e disegnato per la committenza della Chiesa cattolica o comunque rappresentando il sacro, quali Lucio Fontana, Fausto Melotti, Francesco Messina, Mario Sironi, Nicola De Maria, Mimmo Paladino, Gio Ponti, Figini e Pollini, Vico Magistretti, Angelo Mangiarotti, Luigi Caccia Dominioni, Roberto Sambonet, Nanni Strada, Giulio Iacchetti, Afra e Tobia Scarpa, William Xerra, Gabriele Basilico, Mario Carrieri, Francesco Radino, Mario Cresci, Luciano Migliavacca, Luigi Picchi, Francis Poulenc, Igor Stravinskij, e molti altri. L’esposizione è suddivisa in aree tematiche e si apre con la sezione dedicata all’architettura che, grazie agli inediti scatti appositamente effettuati da Giovanni Chiaramonte, si avvale della proiezione ambientale di alcune delle più importanti chiese milanesi…
Pagina 5 di 133